Come scegliere la scarpa da running perfetta

Il compito principale di una buona scarpa da running è quello di tenere il piede ben piantato a terra, permettergli un appoggio ottimale al fine di non stressare malamente i muscoli, e impedirci di effettuare dei movimenti sbagliati e improvvisi. Tutela il nostro corpo, e rende confortevole la corsa. Per tutte queste ragioni pare evidente che scegliere un modello perfetto per le nostre esigenze è fondamentale per raggiungere dei risultati ottimali. Vediamo in seguito come, o più precisamente su questo sito sulle scarpe da corsa.

Per capire che tipo di scarpa da running è perfetta per noi dobbiamo tenere conto del suo peso. Questo influisce molto sulla resa della scarpa, e ci sono modelli che vanno dal più leggero e flessibile al più tosto e pesante. Per capire di che tipo di scarpa abbiamo bisogno guardiamo anche al nostro peso, in quanto ci permette di capire la forza di appoggio che avremo durante la corsa. Una scarpa pesante ci consente di ammortizzare meglio il passo, anche in caso di un runner in sovrappeso – o dalla struttura muscolare importante. In generale le scarpe più leggere sono perfette per chi non supera i 65 kg (se uomo, se donna meno di 50 kg), e si aumenta il peso delle scarpe man mano che sale quello del corridore. Appartengono a una fascia media i corridori che pesano tra i 65 e gli 80 kg (dai 50 ai 60 kg se donne), mentre coloro che superano gli 85 kg (65 kg se donne) rientrano nella categoria dei pesi maggiori.

Dobbiamo guardare anche al modo di appoggiare il piede. In base a questo cerchiamo di acquistare una scarpa che possa darci il massimo del comfort nell’area più sfruttata, e ci consenta di eseguire movimenti sicuri. In caso di marcati difetti in questo senso avremo bisogno di una scarpa dotata di plantare, o altri metodi di correzione degli stessi. Chi invece non ha problemi in questo senso può scegliere il modello con cui si trova più comodo.

Infine occhio alla misura: meglio prendere un paio di scarpe con mezza misura in più, al fine di permettere al piede di respirare.