Tipologie di condizionatore

Di sicuro la scelta di un condizionatore di qualità va fatta soprattutto in base alle proprie necessità ed anche in base all’ambiente in cui tale apparecchio andrà installato. In ambito domestico o anche in ambito lavorativo, ormai, il condizionatore è diventato sicuramente un alleato di cui è difficile riuscirne a fare a meno. Di modelli che si possono trovare in commercio ve ne sono tanti a seconda delle diverse esigenze e della location che accoglierà il climatizzatore. Il modello fisso di condizionatore è considerato tra i più efficienti, inoltre ad esso si possono collegare più split interni. L’apparecchio in genere non emette molto rumore in quanto il motore viene posizionato all’esterno.

Tra i vari prodotti più moderni ed avanzati tecnologicamente abbiamo anche i condizionatori privi di unità esterna. Sicuramente si tratta di una categoria molto gettonata, ossia quella del condizionatore portatile, questa tipologia a differenza di quello fisso non necessita di alcuna installazione. Di base sono articoli che costano di meno e risultano anche più pratici: sono dotati di rotelle e possono essere anche trasportati da un ambiente all’altro. Questi condizionatori portatili sono utilizzati in estate per raffreddare gli ambienti domestici o lavorativi e spostarli dove occorre. Non tutti i modelli però sono effettivamente dotati di pompa di calore e dunque la maggior parte di questi prodotti non può essere usata durante la stagione invernale. Oltre ai condizionatori fissi e portatili possiamo trovare anche il modello monoblocco a finestra, si tratta di un condizionatore che può essere adagiato sul davanzale della finestra o può essere fissato alla parete. Si tratta di un prodotto decisamente meno usuale rispetto ai modelli fissi oppure a quelli portatili.

Per scegliere il condizionatore è sempre consigliato non solo scegliere la tipologia, ma informarsi anche riguardo la silenziosità. Maggiore o minore rumorosità dell’apparecchio perciò vanno considerate e non trascurate, soprattutto se volete stare tranquilli in casa senza problemi. Una macchina che presenta un valore di rumorosità superiore ai 65 dB risulta fastidiosa. L’ideale perciò è scegliere un apparecchio che funzioni sotto i 65 dB.

Inoltre è bene considerare anche la potenza, i consumi e il prezzo, che ovviamente anch’essi sono dei fattori da considerare prima di andare a scegliere il condizionatore da installare in casa o nel nostro ufficio.

Se siete interessati a conoscere tutte le caratteristiche dei condizionatori, o anche a informarvi su offerte e prezzi per scegliere quello più adatto alla vostra situazione vi consiglio il sito condizionatoremigliore.it